plus minus gleich

Segui la Compagnia degli evasi su:

Sepolti vivi - Recensione del 11 dicembre 2007

E-mail Stampa PDF

Nome: William Cidale

Data: 11.12.2007 12:53

Commento a Sepolti Vivi

 

Secondo la mia personalissima visione critica, una struttura narrativa deve rispondere a tre livelli di lettura. Per struttura narrativa intendo qualsiasi testo scritto al fine di raccontare una storia, a prescindere dalle possibili espressioni drammaturgiche, cinematografiche o operistiche. I tre livelli sopraccitati sono i seguenti:

1) il livello letterale;

2) il livello allegorico

3) il livello epico.

Il livello letterale è quello in cui ogni cosa è ciò che è e ogni oggetto rappresenta solo se stesso: una mela è una mela, un uomo che perde il lavoro è solo un uomo che perde il lavoro. Dal mio punto di vista , tale fase deve essere considerata come la più “pesante”, quella più curata e meglio organizzata perché ha l’obbligo di rivolgersi a tutti i fruitori dell’opera i quali fin sa dubito vogliono entrare nella storia comprendendo, senza troppi sforzi, quello che l’autore sta dicendo e associando, senza aiuti, la parola dei personaggi al contesto della scena.

Il livello allegorico richiede uno sforzo in più da parte dello spettatore perché deve riuscire ad attribuire alle cose, alle azioni, ai personaggi un valore aggiunto che gli stessi elementi, in prima analisi, non possiedono. E’ il momento in cui ogni cosa non è più ciò che è, ma diventa qualcos’altro, solitamente un messaggio morale o una posizione ideologica. In tal senso, una poliziotta che arresta un nobile ingiustamente può rappresentare la violenza manipolatrice dell’ideologia. Bisogna però osservare che coloro che concentrano le proprie energie solo su questo livello, troppo fiduciosi nel potere quasi sacrale dei famosi “equivalenti” ,rischiano di rendere la propria opera intellettualistica e finiscono per trattare i personaggi come strumenti ideologici e gli attori come marionette meccaniche. Lavori di questo tipo appariranno come privi di anima e di spirito, destinati peraltro a un pubblico d’elite uso a pose snobistiche.

Il livello epico è di certo il più difficile da raggiungere e viene toccato solo raramente, anche per merito di storie importanti capaci di concepirlo. E’ il livello in cui la storia raccontata e il messaggio comunicato sono talmente coinvolgenti che un’intera comunità può riconoscersi in essi.

Da questo punto di vista Sepolti Vivi è un’opera perfetta, ed uso il termine perfetto nel suo senso tecnico che rimanda a un’idea di compiutezza. Infatti, a rifletterci bene, il lavoro di Luca risponde adeguatamente a tutti e tre i livelli, con una particolare pulizia nei confronti del primo che viene sviscerato nei suoi aspetti fondamentali, grazie all’uso accorto dei personaggi i quali vivono sì una storia personale, ma nello stesso tempo universale. Il narratore, da questo punto di vista, non commenta quasi mai quello che racconta, limitandosi a raccordare i vari capitoli della storia e lasciando al pubblico il compito di trarre le conclusioni. Se il termine epico richiama alla mente l’antico teatro greco non è un caso; proprio nell’antica polis, il teatro aveva la funzione di rapportarsi alla comunità la quale si identificava in esso, arrivando persino a scaricare le tensioni accumulate all’interno rispecchiantisi nelle dinamiche fatte esplodere in scena.

Se poi a questi elementi, si aggiungono un’accorta regia, una buona recitazione degli attori e una scenografia pulita ed essenziale, ecco che la perfezione si fa più evidente dando allo spettacolo lo spessore del capolavoro.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Maggio 2010 11:33  

Calendario spettacoli

lòò

Effettua il login



Da oggi puoi fare il login a nostro sito con il tuo account:

Newsletter

Per avere la possibilità di rimanere aggiornati sulle nostre attività basta compilare i seguenti campi: Ricevi HTML?

Sezione Download

Copioni (13)

Scegli un'altra lingua

Hanno visitato il sito in:

Utenti on line

 303 visitatori online

Segnalaci

Sito ufficiale della Compagnia degli evasi

Per inserire il nostro logo Copia e incolla il sottostante testo sul tuo sito o blog